Iniziare la settimana con uno smoothie detox

 

Oggi è lunedì.

Il primo giorno della settimana mi serve sempre un po’ di tempo per riprendere pienamente il ritmo, dopo il weekend. A casa nostra, nel fine settimana il tempo rallenta, il vivere in famiglia prende il posto del frenetico susseguirsi di impegni e appuntamenti, corse tra casa, nido e lavoro. La parte che mi piace di più, e che io e mio marito stiamo cercando di coltivare non senza qualche sforzo, è un vero e proprio unplug da smartphone, tablet e televisione. Per quanto possiamo, ci allontaniamo dal mondo per vivere a pieno ed essere presenti come coppia e come genitori. Mi piace svegliare la mia famiglia con il profumino dei pancakes al limone caldi. Mi piace preparare una granola homemade e senza zucchero per la colazione della settimana, qualche volta dei fragranti biscotti, dei muffin o una torta, rigorosamente senza glutine. Ma sto divagando e questa tra me, il forno e le domeniche mattina è un’altra storia!

Dicevo… oggi è lunedì.

Riprendo il ritmo e, a maggior ragione se nel weekend mi sono concessa un po’ di libertà a livello alimentare, mi piace farlo con un fantastico intruglio verde (così lo chiamano i miei colleghi). Quello che su Instagram o Pinterest è più comune trovare come green smoothie. In realtà volevo utilizzare lo spinacino, di gran moda, ma faccio fatica a reperirlo. Così ho utilizzato l’insalata valeriana, o songino, sempre presente al supermercato o dal fruttivendolo. Il mio motto in cucina è keep it simple, quindi a questa ricetta non servono altro che questi quattro ingredienti: songino, cetriolo, finocchio e acqua. Ne ottengo un bibitone da mezzo litro dal colore verde brillante e dalle proprietà detox che mi porto in ufficio solitamente il lunedì mattina. E molto spesso anche il martedì. Perché per comodità quando preparo uno smoothie mi organizzo sempre con una dose doppia, non si sa mai che alla mia dolce metà venga voglia di assaggiare uno dei miei intrugli. Il mio suggerimento, quando ne preparo solo una dose, è di dividere a metà la porzione di verdure e frullare solo quella che berrò in giornata, conservandone la metà restante in frigo per l’indomani.

Questo smoothie mi piace perché i suoi ingredienti sono tutti freschi e ricchi di sali minerali e vitamine, nonché di fibre che aiutano il buon funzionamento dell’intestino. Io personalmente non lo dolcifico perché non utilizzo zuccheri né sostituti, ma è anche una questione di gusti! Penso che piuttosto di rinunciare a prepararlo sia meglio dolcificarlo un po’. In linea generale se proprio devo dolcificare qualcosa utilizzo la stevia, ottima perché non ha alcun effetto sulla glicemia.

 

IMG_20171009_073335.jpg
Il mio smoothie detox!

 

Qualche informazione nutrizionale.
Sia nel cetriolo, che nel finocchio e nel songino sono presenti preziosi sali minerali, in particolare il potassio e il ferro, e vitamine quali la vitamina C, la vitamina E e i folati.

Grazie alla presenza del potassio hanno proprietà diuretiche e disintossicanti poiché favoriscono l’eliminazione dei liquidi in eccesso e delle tossine contrastando la ritenzione idrica.

Aiutano a contrastare la stanchezza grazie al magnesio che si trova nella buccia del cetriolo e aiutano il buon funzionamento del nostro sistema immunitario grazie alla presenza di vitamina C, importante anche per l’assimilazione del ferro da parte dei globuli rossi e coinvolta nella sintesi del collagene. Inoltre la vitamina C contrasta i radicali liberi, essendo un potente antiossidante, e quindi aiuta a combattere l’invecchiamento cellulare.

Sono presenti anche folati, provitamine che il nostro organismo converte in acido folico (vitamina B9), essenziali per la sintesi di DNA e proteine e per la formazione dei globuli rossi.

Grazie all’acido rosmarinico presente, il finocchio aiuta a proteggere e depurare il fegato.

Una curiosità per le mamme che stanno allattando, il finocchio ha anche proprietà galattogeniche e grazie alla presenza di anetolo aiuta la produzione e secrezione di latte materno.

Ricetta (per 2 persone)
1 cetriolo
1 finocchio
due manciate di songino
1 litro di acqua circa

Lavare e pulire il cetriolo, il finocchio e il songino, mettere tutto nel frullatore e aggiungere acqua (più o meno a seconda di quanto lo si desidera cremoso). Frullare.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...