Un fine settimana da brivido con la mani piedi bocca

Quest’autunno, alle porte della spaventosissima festa di Halloween, abbiamo passato proprio un fine settimana da brivido. Io, mio marito, il nostro dolcissimo bimbo e la mani piedi bocca.

Il fatto che il bimbo frequenti il nido rende il contagio praticamente sicuro, basta che uno dei piccoli ospiti la prenda e velocemente si propaga a macchia d’olio. Inoltre, con l’arrivo dell’autunno questo tipo di malattie sono di più facile diffusione. Il bimbo, fortunatamente, l’ha solo vista passare, mentre io e mio marito siamo stati travolti come da un tir a tutta velocità. Ho letto ovunque che, presa da adulti, si manifesta più severamente. E purtroppo posso proprio confermarlo!

pumpkins-2871269_1920

Per quanto mi riguarda, è iniziato tutto con un pizzicorino in gola. Ero stata a prendere il tato poche ore prima al nido, un venerdì come tanti altri già passati, felice di avere alle porte un interno fine settimana da passare insieme alla mia famiglia. Ma questo pizzicorino in gola non preannuncia mai niente di buono, ero rimasta afona per un’intera settimana solo pochi mesi fa, a luglio, per un virus che girava e colpiva le corde vocali.

Bevo un bel bicchiere di latte con il miele e vado a letto.

Sabato mattina, con in mente tutta la lista di cose da fare (colazione per tutti, spesa, pranzo, ecc.) mi alzo dal letto e mi sento subito uno zombie. Un senso di nausea mi pervade, non riesco nemmeno a fare colazione. Una spossatezza senza precedenti. Mi trascino a fare la spesa, uso il carrello come deambulatore mentre leggo la lista e chiedo a mio marito di riempire il carrello più velocemente che può, che non so se ce la faccio a stare in piedi. Fortunatamente il bimbo si è addormentato e ronfa beato nell’ovetto. Beato davvero, nemmeno si sveglia che siamo già di nuovo sulla strada verso casa.

Solo nel pomeriggio per scrupolo misuro la febbre e mi accorgo che è salita a 38,5 °C (puoi immaginare, io che di media ho 35,5 °C!). Passano le ore, cerco di riposare a letto mentre mio marito gioca con il pupo, e mal di gola e febbre colpiscono anche lui. Tra le risate amare discutendo sulla sfiga di ammalarsi entrambi contemporaneamente, passiamo la serata da moribondi, tenendoci compagnia come meglio possiamo, con gli stomaci ribaltati facciamo cenare il piccolo e cerchiamo di giocare con lui sperando che arrivi in fretta l’ora di andare a letto e pregando per una ripresa notturna. Alle 19:30 siamo già tutti e tre con il pigiama infilato.

Se non ci riprendiamo, almeno uno dei due, domani tocca scomodare l’artiglieria pesante: i nonni.

20141030_231303
La nostra spaventosissima zucca!

Domenica mattina io sento di aver scollinato e, grata che il peggio sia passato, inizio a riprendere un po’ di forze, il minimo per governare casa e prendermi cura dei miei due ometti.

Nei giorni successivi fortunatamente febbre e malessere generale ci lasciano, per fare posto alle famigerate e dolorosissime bolle tipiche della mani-piedi-bocca: in bocca e in gola, sui palmi delle mani e dei piedi. Anche qui, iniziano con un pizzicorino che poi peggiora. Davvero molto dolorose, tanto da richiedere una dieta il più possibile liquida, con cose morbide e possibilmente fresche per avere un po’ di sollievo. Tipici, il purè e lo stracchino che mi propinava la nonna quando ero piccola, ma che ho tanto apprezzato in questi giorni!

Una settimana dopo, noi adulti siamo finalmente in via di guarigione e riusciamo a deglutire senza sentire troppo male. Ma che settimana è stata! Io personalmente non mi ero sentita così male da tempo, nemmeno la peggiore delle influenze aveva mai portato tanto disagio. Sono davvero felice che sia finalmente passata e spero non torni più così violentemente!

Il tuo bimbo l’ha mai presa? E tu sei stata contagiata? Posto che è una di quelle malattie esantematiche che purtroppo deve fare il suo corso e si possono solo trattare i sintomi, quali rimedi ti sono stati utili per superarla al meglio?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...