Recensione cucchiaini Icanspoon

*Disclaimer: il prodotto mi è stato inviato dall’azienda come omaggio da testare. Le opinioni espresse sono le mie, non ricevo alcun compenso per questo articolo.

Nei giorni scorsi ho avuto l’opportunità di far testare questi curiosi cucchiaini a mio figlio. Chri è un bambino autosvezzato e da quando ha 9 mesi ha sempre mangiato tutto a pezzettini servendosi di nient’altro che delle proprie manine. Dopo l’anno abbiamo voluto incoraggiarlo a utilizzare il cucchiaino, questo sconosciuto, per favorire una sempre maggiore autonomia anche con cibi come lo yogurt, il risotto, la zuppa. Chri si è dimostrato entusiasta e, dopo un primo momento di timida sperimentazione, con la caparbietà che lo caratterizza, ha iniziato a voler mangiare da solo. Osservandolo ho notato fin da subito che l’impugnatura classica prevede una certa torsione di tutto il braccio e che tende a mettere in bocca il cucchiaino in verticale o addirittura girato sottosopra, con conseguente caduta di buona parte di quello che era riuscito con grande impegno a caricare. Ho pensato che fosse solo questione di tempo, che avrebbe imparato a tenerlo nel modo giusto, e nel frattempo ho continuato a pulire il pavimento della cucina mille volte al giorno!

Quando ho visto questi cucchiaini su Instagram mi sono sembrati proprio rivoluzionari! I can® è un’invenzione svedese, unica al mondo, che accompagna i bambini nel momento in cui imparano a mangiare da soli. Li aiuta a impugnare meglio il cucchiaio e, allo stesso tempo, stimola la loro destrezza. L’idea nasce dalla visione di un papà di due bimbi che ha notato le stesse difficoltà dei suoi figli nel maneggiare i cucchiaini tradizionali che ho notato io, non si è fermato ad aspettare e ha sviluppato un prodotto unico!

2018-02-13-12380598409.jpg
I colori disponibili sono sei, tutti bellissimi!

I cucchiaini Ican® sono progettati per essere impugnati in modi diversi, da questo il nome Multigrip, per stimolare le competenze motorie del bambino. I cucchiaini tradizionali di fatto impongono un’impugnatura con tutta la mano, mentre con questa forma particolare le modalità con cui possono essere impugnati sono diverse: five finger, precision, thumb e transverse. Per approfondire visita il sito www.icanspoon.com. Il bambino in questo modo allena le dita anziché il braccio e la transizione dal modo di mangiare con le mani è molto più intuitiva. Appena ho dato in mano a mio figlio questo cucchiaino l’ha utilizzato con successo, l’ha impugnato con la classica presa a pinza con pollice e indice, ha caricato bene il risotto e lo ha portato alla bocca senza torsioni. Di conseguenza non è caduto niente, questo è uno dei vantaggi della curiosa forma di questo cucchiaio, davvero unica, in cui il manico è piatto verticalmente e la parte larga è lievemente inclinata all’insù! C’è un foro nel manico che permette al bimbo, nella presa a pinza, di sentire il contatto tra pollice e indice aumentandone la stabilità, oppure può proprio inserire il pollice o l’indice all’interno del foro.

2018-02-13-121252601325.jpg
Una foto di profilo…

All’inizio questo cucchiaino mi è sembrato così piccolo, con il manico così corto rispetto a cucchiaini per bambini tradizionali. Potevo vedere anche l’enorme punto di domanda sopra la testa di mio marito mentre aprivo la confezione. Invece questo cucchiaino ci ha proprio stupiti, è perfetto per le manine piccole di un bimbo di un anno e il peso è straordinario, soli 4 grammi!

2018-02-13-1284402338.jpg
A confronto con un cucchiaino tradizionale.

La vera rivoluzione sta nel fatto che proponendo questo cucchiaino ai nostri figli ci fidiamo della loro capacità di apprendere e sviluppare con creatività delle strategie per il suo utilizzo, che possono essere diverse da bambino a bambino, anziché forzarli all’uso di un cucchiaino tradizionale che prevede solo un tipo di presa, e nemmeno il più comodo a quest’età! Inoltre possiamo ridurre la frustrazione (loro ma anche la nostra!) e migliorare da subito il rapporto che i nostri bimbi hanno con il cibo, soprattutto quando vogliono fare da soli a tutti i costi ma non sempre raggiungono in fretta risultati positivi. Se provo ad aiutarlo, anche solo per tenergli fermo il piatto, mi guarda negli occhi e mi allontana gentilmente la mano, quindi sono felice di sostenerlo e incoraggiarlo in questa sua voglia di crescita e autonomia.

2018-02-01 071172852942..jpg
La presa e il gesto sono diversi rispetto a un cucchiaino tradizionale!

Di questo cucchiaino ho apprezzato davvero tutto, forma, materiali, i colori così vivaci e i contrasti. Mi è sembrata davvero un’invenzione ben pensata e curata nel dettaglio, come d’altronde molti prodotti provenienti dai paesi del Nord Europa, dove forse l’attenzione a queste cose è maggiore che da noi (mi viene in mente il cuscino Sleepyhead, lo conosci? Ne parlerò prossimamente qui sul blog, per non perderti nessun aggiornamento ti invito a seguirmi qui oppure su Instagram o alla pagina Facebook, dove preferisci!)

Vuoi vedere maggiormente il cucchiaino all’opera? Passa a curiosare la gallery ufficiale @icanspoon su Instagram (ci siamo anche noi!). Se sei interessata visita il sito www.icanspoon.com per maggiori informazioni!

Ti auguro una meravigliosa giornata!

Alessandra

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...