Recensione ecopannolini compostabili Naturaè

*Disclaimer: il prodotto mi è stato inviato dall’azienda come omaggio da testare. Le opinioni espresse sono le mie, non ricevo alcun compenso per questo articolo.

Quando si parla di pannolini, la prima immagine che viene in mente è ormai quella di un pannolino usa e getta, sottile, soffice come una nuvoletta, decorato con orsetti e paperelle. In realtà non esistono solo questi pannolini! Il primo pannolino usa e getta è nato nel 1961, in nome della praticità, andando di pari passo con l’emancipazione femminile e semplificando la vita delle mamme che fino ad allora, sin dalla notte dei tempi, avevano utilizzato i pannolini lavabili. Sono passati solo 57 anni e ci stiamo già accorgendo quanto poco sostenibile in termini ambientali e di salute sia stata questa invenzione. Il processo di produzione stesso è inquinante, per non parlare dei miliardi di pannolini che impiegheranno i prossimi 500 anni a smaltirsi da qualche parte sul pianeta. I pannolini usa e getta oggi sono probabilmente i più diffusi sul mercato, ma fortunatamente ci sono delle più che valide alternative, bisogna solo volerle trovare. Con mio figlio utilizzo abitualmente i pannolini lavabili, e ne sono una grande sostenitrice, ma per la notte, nonostante abbia provato tutte le combinazioni possibili, non sono mai riuscita a trovare l’assetto giusto. Dopo una serie di tentativi falliti e cambi nel cuore della notte, ho voluto privilegiare la qualità del suo sonno ma cercando una soluzione per non dover scendere a compromessi. Io non uso i comuni pannolini usa e getta perché non mi piace l’idea di mettere a contatto con la pelle del mio bambino materiali plastici, contenenti additivi chimici, cloro, ftalati, profumi e quanto altro i produttori decidano di metterci dentro per renderli più belli e performanti. Utilizzando i lavabili ho anche praticamente ridotto al minimo l’impatto ambientale e anche se un solo pannolino usa e getta non avrebbe fatto la differenza, volevo mantenere questo risultato. Per riuscire a trovare il giusto compromesso mi sono orientata e informata sui pannolini ecologici e ne ho provati di diverse marche nel tempo, ma i compostabili (devo confessare!) ancora non li conoscevo. Ringrazio l’azienda che mi ha inviato una confezione di pannolini Naturaè® da testare. Non mi dilungherò troppo nella loro descrizione, per tutte le caratteristiche del pannolino ti invito a visitare il sito www.naturae.com così potrai trovare tutte le informazioni, le FAQ ed eventualmente chiedere ulteriori chiarimenti direttamente a loro! Sono davvero disponibilissimi!

2018-02-26 09918447838..jpg
La confezione di 20 pannolini e un pannolino ripiegato

Ma cosa significa compostabile?

Un pannolino compostabile è un pannolino fatto interamente di materiali biodegradabili smaltibili insieme alla frazione umida dei rifiuti casalinghi. Il pannolino Naturaè è composto da materiali biodegradabili di origine vegetale, ha soffici strati superassorbenti in cellulosa per mantenere la pelle asciutta e garantire una traspirazione naturale. Ma quello che NON HA è ancora più interessante: non ha additivi chimici né cloro, non ha ftalati, non ha profumi, non ha creme aggiunte, non ha inchiostri. Evviva!

La prova

Per darti un’opinione quanto più sincera devo dire che ci siamo davvero super impegnati, abbiamo testato questi pannolini compostabili in tutte le peggiori condizioni, e ora voglio condividere con te la mia esperienza in modo tale che tu li possa vedere in azione!

Di che materiali si tratta? Al tatto com’è?

Hai presente il sacchetto dell’umido? O le borse della spesa biodegradabili? Ecco, la sensazione è quella. Non è così grave, anzi. Il materiale esterno è infatti una bioplastica compostabile naturale, quelli tradizionali invece sono soffici e vellutati come un tessuto, ma sono fatti di materiali sintetici derivati dal petrolio. L’interno invece è morbido come un comune pannolino usa e getta, io non ho notato differenza. Il pannolino in sé potrebbe sembrare un po’ più spesso e rigido (in realtà a me questa cosa non ha impressionato perché sono abituata ai pannolini lavabili, ben più ingombranti!) ma niente di esagerato, la vestibilità è davvero ottima e mio figlio non si è mai lamentato. Dal punto di vista estetico i pannolini Naturaé® non sono decorati, si presentano interamente bianchi, proprio per la scelta di non utilizzare alcun tipo di inchiostro. Dal mio punto di vista, anche se non nego che mi piacciono i disegnini, questo aspetto poco importa rispetto ai vantaggi che presentano!

In termini di vestibilità?

Mio figlio appartiene alla categoria dei cosiddetti “cosciottoni”, abbiamo provato la taglia 4 quindi non posso estendere la mia esperienza alle taglie più piccole, ma sicuramente in quanto a mobilità, camminando, correndo e arrampicandosi, lo ha potuto mettere a dura prova. La vestibilità è la medesima di un pannolino usa e getta, le alette adesive sono meno elastiche, nel senso che non devi tirarle in maniera esagerata ma è sufficiente tirarle delicatamente verso il pancino e attaccarle sulla fascia centrale, e non hanno mai ceduto. Chri ha giocato, è salito e sceso mille volte dalla torre di apprendimento, corso e rotolato sul pavimento, ma il pannolino non si è mai spostato, ha tenuto benissimo senza però segnare le coscette.

2018-03-02 01188667896..jpg
Si chiude e veste come un comune usa e getta

Come capisco se è bagnato?

Niente di più semplice! Mi ricordo quando soprattutto nei primi mesi mi veniva ripetuto che come indice di benessere del bambino, soprattutto nel dubbio che poppasse latte a sufficienza, potevo verificare che fosse sereno e che bagnasse 5/6 pannolini. Ogni volta a controllare questi pannolini! Qui scordati gli indicatori gialli che diventano azzurri con la pipì! L’intero inserto assorbente, che è composto di fibre di cellulosa non trattate con cloro e candeggine sbiancanti (che cosa fantastica!), diventa giallo! È assolutamente normale perché lo strato esterno è semitrasparente. La prima volta sono rimasta a dire il vero un po’ stranita, non me l’aspettavo, e potrebbe succedere anche a te, ma niente paura, ricordati di quello che ti ho appena detto!

Quanto tiene?

Tiene tiene. Il mio bambino fa tanta pipì e questo pannolino ha retto bene tutta la notte. Anche con la pupù liquida non ci ha traditi, le barre laterali, come tutti i materiali a contatto con la pelle del bambino, sono in PLA (un biopolimero naturale derivato da piante come il mais, il grano o la barbabietola) e hanno tenuto dentro tutto! E sinceramente questa è una cosa che mi ha stupito parecchio, non è una caratteristica tanto comune.

Le nostre conclusioni

Noi siamo stati contentissimi, li ha provati anche il papà e anche la sua opinione è stata assolutamente a favore sia come semplicità d’uso che efficacia di assorbimento. Spero di averti potuto far conoscere un prodotto e un’azienda per te interessanti, di essere stata d’aiuto se sei alla ricerca di un’alternativa naturale, rispettosa dell’ambiente e della salute del tuo bambino, ma i pannolini lavabili non fanno per te.

Ti auguro una meravigliosa giornata!

Alessandra

 

Annunci

Un pensiero riguardo “Recensione ecopannolini compostabili Naturaè

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...