15 consigli per risparmiare sulla spesa

Con l’arrivo della primavera, torno a grande richiesta sul tema del risparmio! Qui ti ho mostrato come preparo il budget mensile per la mia famiglia in modo efficace, oggi ti svelo quali accorgimenti utilizzo in prima persona per ridurre una delle maggiori voci di spesa dopo mutuo, asilo nido e bollette: la spesa alimentare. Spendere in maniera consapevole su questa voce significa non solo risparmiare ma anche ridurre gli sprechi (noi amiamo l’ambiente!) e porre attenzione alla propria salute. Inoltre, a fine mese avrai più denaro per pagare i tuoi debiti (e magari finire di pagarli in anticipo!), o per spenderli in qualcosa di divertente, come una cena fuori con tutta la famiglia o un pomeriggio al cinema.

A dire il vero, trovo parecchie resistenze su questo argomento, nessuno vuole concentrare i propri sacrifici su questa voce di spesa, è molto più semplice disdire l’abbonamento alla pay-TV o uscire meno spesso a cena. Ma se ti dicessi che puoi riuscire a ridurre gli scontrini della spesa senza rinunciare alla qualità del cibo che metti in tavola, anzi, probabilmente migliorandola, solo organizzando bene la tua dispensa e riducendo gli sprechi? E senza usare nemmeno un coupon? Mi crederesti? Da quando l’azienda dove lavorava mio marito ha chiuso e abbiamo dovuto fare i conti con il mondo del precariato, ogni euro che riusciamo a risparmiare può fare davvero la differenza per noi.

Ecco quindi i miei 15 consigli a riguardo (e in più, un consiglio bonus da parte di mio marito alla fine del post!):

  1. Cucina piatti semplici
    Non serve preparare menù elaborati, con antipasto, primo, secondo e dessert tutti i giorni, o con ingredienti costosi. La tua famiglia apprezzerà sicuramente una buona zuppa o un petto di pollo alla piastra con una teglia di verdure arrostite al forno. Risparmi tempo ai fornelli e ne puoi dedicare di più allo stare insieme.
  2. Riduci la carne
    In famiglia siete carnivori e non condividete i principi di una dieta vegetariana, tantomeno vegana? Anche la dieta della mia famiglia prevede la carne, ma mi piace proporre piatti vegetariani o vegani di tanto in tanto e sia marito che bimbo apprezzano molto! Io ho iniziato a farlo principalmente per una questione di salute, ma ne trae vantaggio anche il budget per la spesa settimanale. Puoi trovare tantissime ricette da cui trarre ispirazione su internet, su Instagram prova con l’hashtag #meatfreemonday. Puoi aderire a questo movimento e non mangiare carne il lunedì, ma ovviamente puoi farlo qualsiasi altro giorno della settimana!
  3. Compra cibo vero
    Per cibo vero intendo tutto quello che trovi al negozio esattamente come la natura lo fornisce. Non intendo dire che dovresti allevare delle galline in giardino o cogliere le mele dall’albero, ma che il cibo confezionato costa, e con un po’ di organizzazione non è una missione impossibile preparare i pasti tutti i giorni senza ricorrere a cibo confezionato, anziché comprare piatti pronti surgelati, frutta a pezzetti, l’insalata in busta, torte e biscotti. Costa economicamente, produci una montagna di rifiuti grazie al packaging e pesa anche sulla nostra salute, con tutti i conservanti e additivi vari che vengono impiegati.
  4. Preferisci frutta e verdura di stagione
    Sono anche più buoni. Hai mai comprato le fragole troppo presto, solo perché le vedevi finalmente comparire sullo scaffale, ma ti hanno deluso? Non ti sei mai trovata a dire che un pomodoro non sa di niente? Di stagione è sempre meglio.
  5. Compra a km 0 (più che puoi)
    Il fatto che al mercato locale costi di più rispetto alla grande distribuzione è solo un mito. Capisco che non per tutti c’è questa possibilità, io ho la fortuna di vivere nella campagna friulana e ho a disposizione molte risorse in questo senso, ma anche chi vive in città può provare a privilegiare prodotti locali, per lo meno nella misura in cui questo è possibile. In questo momento poi questo tipo di mercati sta davvero iniziando a svilupparsi e le occasioni non mancano, basta cercarle!
  6. Preferisci i prodotti a marchio del supermercato
    Costano meno. E la maggior parte delle volte la qualità non è inferiore rispetto a quelli a marchio. Certo, cambia da prodotto a prodotto, da marca a marca. La mia non vuole essere una verità assoluta, ma piuttosto il consiglio di iniziare a provare altro, senza fossilizzarsi sulla marca, e magari scoprire che un prodotto a marchio del supermercato può perfino piacerci di più, ad un costo inferiore! Se sei scettica puoi iniziare con alimenti come zucchero, sale e lievito.
  7. Fai scorta solo se serve davvero
    Fare scorta è un’ottima cosa, ma solo se ti fa risparmiare davvero. Bisogna fare attenzione alle offerte, spesso ci sono prodotti a prezzo pieno che costano comunque meno. Impiega un po’ di tempo a confrontare i prezzi, non serve farlo tutte le volte e man mano inizierai a familiarizzare con i prezzi dei prodotti. Se si tratta di alimenti deperibili, non prenderne più di quanti te ne servono.
  8. Guarda gli scaffali in alto e in basso
    Prima regola del marketing nel supermercato: i prodotti più costosi sono a livello dei tuoi occhi, più in alto e più in basso solitamente trovi prodotti comparabili ma che costano meno.
  9. Prova diversi negozi
    Pensa a perché vai al negozio in cui vai e non negli altri. È il più conveniente? Oppure è il più vicino a casa? Potrebbe essere solo per abitudine, ma prova a chiedere ad amici e colleghi dove fanno la spesa, qualcuno ti darà sicuramente buoni consigli. Sfoglia i volantini dei negozi locali e prova a fare la spesa in un posto nuovo, all’inizio dovrai un po’ ambientarti, ma potresti risparmiare parecchio.
  10. Fai la spesa a stomaco pieno
    Va bene, è un’ovvietà che dicono tutti. Però è vero. Se ho fame tendo a soffermarmi maggiormente tra gli scaffali e a inserire nel carrello anche prodotti che non avevo messo in lista, soprattutto snack. Rischi di comprare davvero un sacco di schifezze che non faranno male solo al tuo budget, ma anche alla tua salute! Provare per credere.
  11. Prepara una lista di quello che ti serve
    Mai uscire di casa senza la lista della spesa! Calendario alla mano, inizia a pensare a cosa ti piacerebbe preparare per i prossimi 7 giorni e cerca di prevedere colazioni, pranzi, cene e snack. Sulla base di questa scaletta controlla quello che hai già in casa e quindi scrivi la lista dei prodotti che ti mancano. Perché funzioni una volta entrata nel supermercato devi seguirla minuziosamente, senza farti attrarre dalle offerte. Con una buona dose di costanza e con il passare delle settimane diventerai espertissima, potresti addirittura riuscire a pianificare alcuni pasti in funzione delle varie offerte del supermercato. Inoltre, i benefici di pianificare i pasti sono innumerevoli, pensa solo che organizzando in anticipo la lista della spesa non sprecherai più cibo né tempo perché in un’unica sessione di pianificazione a settimana ogni sera saprai esattamente cosa preparare per cena. Tu provaci, nel prossimo appuntamento approfondirò maggiormente l’argomento.
  12. Usa tutto quello che compri
    Niente è peggio di scoprire verdure e frutta ammuffite nel fondo del frigo, sono denaro buttato. Non sempre riesco ad usare tutto quello che compro, magari ne ho comprata una quantità troppo grande o avevo previsto di utilizzarli un giorno della settimana ma un invito improvviso, o la mancanza di tempo per cucinare, mi fanno cambiare i piani. Con la frutta e la verdura le mie soluzioni più frequenti sono tagliare a pezzetti e congelare oppure infilare tutto nel frullatore e prepararmi uno smoothie da portare in ufficio il giorno seguente.
  13. Fai la spesa settimanalmente
    L’intervallo di tempo settimanale è un giusto compromesso per la mia famiglia. Se faccio la spesa più volte a settimana spendo di più, se la faccio ogni due mangio bene la prima settimana ma rischio di rimanere senza scorte la seconda.
  14. Porta le tue borse della spesa
    Fai bene all’ambiente e risparmi. Ok, parliamo di 5/10 centesimi ogni spesa. L’ho detto all’inizio, per me anche un solo euro fa la differenza!
  15. Lascia i bambini a casa
    Non è una regola generale, dipende da te! Io porto sempre mio figlio a fare la spesa, e ricordo che una volta non c’è stato modo di togliergli il sacchetto di piadine dalle mani! Se prendono tutto quello che trovano e lo mettono nel carrello, soprattutto nell’isola dei dolci, probabilmente è meglio lasciarli a casa con qualcuno di fiducia e rimandare l’educazione alla spesa tra qualche anno. Se invece riesci a spiegargli che si prende solo quello che c’è sulla lista avrai qualche aiutante in più!

Sei arrivata in fondo alla lista, come promesso ecco la chicca: il consiglio bonus da parte di mio marito! Prima di lasciarti andare a preparare la lista della spesa, ho potuto testare in queste ultime settimane un nuovo espediente che ci ha permesso di risparmiare ulteriormente sulla spesa: fare la spesa da soli anziché in coppia. Non ci crederai, ma se ci pensi bene capirai subito perché. Se si va in coppia a fare la spesa, si può cedere al fatto di discutere insieme di inserire nel carrello eventuali articoli che non erano inizialmente nella lista della spesa. Magari qualcosa in offerta ma che non ci serve realmente e che potrebbe finire sprecato. Quando siamo da soli invece è molto più facile rispettare la lista che abbiamo scritto: entriamo nel supermercato, prendiamo quello che dobbiamo prendere e via, fuori in meno di mezz’ora! Quindi, organizzati un’ora di gioco con i bimbi, dai la lista al tuo compagno e chiedigli di fare la spesa. Alternatevi, una settimana a testa e tutti contenti!

Fammi sapere come è andata, se hai provato a mettere in pratica qualcuno di questi consigli e se ha funzionato. Ma soprattutto, non lasciare che la parola budget ti spaventi, non è difficile! Se non hai ancora preparato il tuo budget mensile ti invito a tornare all’articolo di gennaio cliccando qui e scaricare il modulo gratuito che ho messo a tua disposizione!

A presto,
Alessandra

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...